Le città invisibili

VIAGGIO OLTRE IL CONFINE

citta-invisibili

VIAGGIO TRA LETTERATURA, TEATRO E MUSICA

IN COMPAGNIA DI RACCONTI, TESTI, IMMAGINI, AMBIENTAZIONI E TAPPETI SONORI

Perché un verso o una storia ci rapiscono

Perché certe volte non comprendiamo a fondo un racconto ma ne veniamo attratti

Perché un testo ci resta nella memoria più di altri

In questi incontri vogliamo scoprirlo insieme, e farci sedurre dalle parole e dal loro significato

Musiche dal vivo e registrate, con contributi video e ambientazioni animate

Presentazione

Nella società odierna, dai ritmi di vita spasmodici e asfissianti, siamo costantemente bombardati da immagini e messaggi di ogni tipo e forma. Oramai ci siamo abituati a rispondere in maniera veloce alle sollecitazioni del web e del suo mondo, senza porci troppe domande. La pubblicità ci perseguita in ogni luogo e in ogni formato. I social network si impossessano del nostro tempo libero. Ci resta un tempo dove i pensieri lasciano spazio all’incalzante zapping della mente? Riuscire a rallentare i ritmi della vita frenetica, e abbassare la velocità, ascoltare con lentezza e lucidità gli spazi per meditare e pensare in maniera più tranquilla. Dare spazio ai ricordi, di un immagine, di un racconto, di una lettura, e lasciarsi immergere in queste atmosfere, anche solo con l’immaginazione, anche solo con un pensiero, un emozione, un sentire diverso… Leggere un testo, ed entrarci dentro, essere trasportati dalle parole che scorrono in fiumi di sensazioni, entrare in sintonia con le suggestioni. Questo vuole essere l’obbiettivo di questi incontri, raccontare per parole, ascoltare delle immagini, ricostruire delle atmosfere, attraverso la forma della lettura teatrale, delle immagini, della musica e della ambientazione scenica.

Struttura degli incontri

  • Il viaggio e la fantasia: le città invisibili

Un viaggio sublimato da parole che evocano strane combinazioni: partendo da Calvino e le sue città invisibili, percorriamo un sentiero di autori che hanno fatto dell’immaginario la loro poetica. Un viaggio all’interno della fantasia, ma anche delle suggestioni che le parole ci evocano, nei meandri di luoghi magici come quelli raccontati da Murakami e altri.

  • Il romanzo di formazione e la vita che cambia

Dai paesaggi di provincia di Meneghello, capace di raccontare la vita che cresce con tocchi di sublime ironia e chiara limpidezza narrativa, attraverso i grandi personaggi della letteratura che hanno segnato dei passaggi epocali e usato le parole con ricchezza di significati e di segni, come Cyrano e Achab.

  • Molecole di vita quotidiana

La vita di tutti i giorni, viene raccontata da autori che l’hanno vissuta e ridisegnata, attraverso immagini e situazioni a volte paradossali, a volte molto semplici, ma con un umanità ed una forza immensa, capace di farci vivere momenti importanti e coinvolgenti, come Soriano e Raymond Carver

  • I grandi miti e l’emozione

A volte le grandi storie passate ci fanno paura, ci intimidiscono, come se pesassero come macigni. Ma ci sono modi di raccontarle anche con atmosfere coinvolgenti e situazioni in cui ci immedesimiamo fino in fondo. Come l’Iliade di Baricco, o la finezza narrativa di Hemingway, o le immagini che troviamo nello scorrere della trama narrativa, come una serie di foto, nei racconti di Pamuk.

Tra gli altri saranno esplorati i seguenti scrittori:

Italo Calvino

Ernest Hemingway

Heinrich Böll

Osvaldo Soriano

Haruki Murakami

Raymond Carver

Alessandro Baricco

Omero

Orhan Pamuk

Herman Melville

Edmond Rostand

Luigi Meneghello

Uso dei linguaggi e forme d’intrattenimento

In alcune serate sarà presentato un percorso teatrale con riferimento agli autori prescelti, in cui si dipanano forme di linguaggio diverse, con la proposizione di atmosfere d’immagini e oggetti scenografici, in ambientazioni sceniche particolari, e dove gli spettatori diventeranno protagonisti di un viaggio emozionale ed estetico. L’approccio di ogni serata sarà legato ad una scaletta di proposte attraverso l’uso di queste tecniche:

  1. introduzione del tema
  2. lettura teatrale di alcuni brani tratti da romanzi o altro
  3. videoproiezione o interventi in video di suggestioni e immagini
  4. tappeti musicali dal vivo legati al tema
  5. piccolo buffet (prodotti tipici locali) offerto da sponsor o organizzatore

 

Ideazione e regia: Fabio Bonso

Assistenza alla regia: Francesco Mentonelli

Organizzazione serate: Vania Marcato

Attori: Fabio Bonso, Francesco Mentonelli, Nadia Biocco

Musicisti: Filippo Ubaldi, Ludovico Cipriani

Supporti tecnici: Gianluca Luminasi

Allestimenti: Claudia Vergari

 


I Commenti sono chiusi

Officina Teatro – Nuovi corsi RuvidoTeatro 2017/18

  Officina Teatro Nuovi corsi RuvidoTeatro 2017·18   SpazioFusione | Palazzo Filippini · Via Oberdan MATELICA   GIOVEDI' 5 OTTOBRE | H 21.00 SABATO 7 OTTOBRE | H 18.30   Ruvidoteatro… [leggi tutto]

Officina Teatro – Nuovi corsi RuvidoTeatro 2017/18 Officina Teatro - Nuovi corsi RuvidoTeatro 2017/18

RuvidoTeatro per “Sibillini Live”

  All'interno di Sibillini Live - Percorsi culturali per la ricostruzione a cura di Arci Marche Festival itinerante in collaborazione con Comuni e associazioni, artisti locali e nazionali Protagonisti… [leggi tutto]

RuvidoTeatro per “Sibillini Live” RuvidoTeatro per "Sibillini Live"

Bevo il vin, cogli occhi poi…

  Mercoledì 12 luglio 2017 - ore 21.15 Corte Museo Piersanti - Matelica     BEVO IL VIN, COGLI OCCHI POI... Liberamente ispirato a “La Locandiera” di Carlo Goldoni   con Deborah… [leggi tutto]

Bevo il vin, cogli occhi poi… Bevo il vin, cogli occhi poi...